Arrampicate sportive ed alpinistiche ad Arco nella Valle del Sarca
Dos Casina Pezol e Ir Parete di Padaro Monte Colodri Rupe Secca Parete San Paolo Lastoni di Dro Coste Dell'Anglone Monte Brento Pian dela Paia Parete del Limarò Due Laghi
 
[Via Pralaya]

Via Pralaya


Difficoltà: VI+, un passo VII-,
un passagio VII+, obbl. VI, R1


Dislivello: 250 m


Assicurazione:

Soste: fix-anelli - intermedia: fix, chiodi normali e cordini in clessidre.

Pralaya è la parola in sanscrito che vuole dire "dissoluzione". Si tratta di una dissoluzione dei valori culturali nell'umanità. Nell'inverno 2021 Heinz Grill, Florian Kluckner, Barbara Holzer e Franz Heiss hanno migliorato la linea. La via è caratterizzata da placche ripide e compatte. Il grande tetto alla metà della via si supera dove il tetto fa un salto in alto.

Accesso:

Al paese di Sarche svoltare per Madonna die Campgiglio e subito dopo salire per una stradina a destra (cartello che indica la Ferrata Rino Pisetta). Entrare in parcheggio davanti ad un grosso capannone (Bocciadromo).
Tornare verso la strada e seguirla brevemente verso Madonna di Campiglio. Prendere la prima svolta sulla destra, che porta alla Centrale Enel. Lungo la stradina prima del cancello attaccano le varie vie.

Discesa:

Seguire la traccia a inistra, oltrepassando le altre uscite fino ad una spalla boscosa. Poi scendere a destra verso Sarche (30 min.).