Arrampicate sportive ed alpinistiche ad Arco nella Valle del Sarca
 
[Via Guardando la Soldà]

Via Guardando la Soldà


La storia

1947 prima salita di Gino Soldà con Guido Paganini
1977 prima solitaria di Heinz Grill con una variante
1997 Sigrid Königseder e Heinz Grill ne fanno una via indipendente la „Guardando la Soldà“
2014 La via viene attrezzata con anelli alle soste e cordini nelle clessidre
2018 Sono stati aggiunti tre nuovi tiri nella parte bassa e nella parte alta un attacco diretto a destra del grande camino della Soldà.

Difficoltà: 2 tiri VII-, spesso VI

Scalando la via si può sempre osservare il grande canalone raccapricciante della classica Soldà.
La via offre una bella, impegnativa e varia arrampicata su placche, pareti verticali e camini. La roccia è su tutto il percorso ottima.

Accesso:

Dal parcheggio sotto la parete sul sentiero fino alla base della parete, oppure dal passo Sella prendere il sentiero che porta sotto i torrioni di Sella, scendendo fino all`attacco della via Rossi-Tomasi. L’attacco si trova 10 metri sopra la prima sosta della Rossi

Discesa:

Attraversare il ghiaione verso lo spigolo ovest (ometto). Con 3 corde doppie di 50m, poi arrampicando (II), si raggiunge la cengia dei camosci. Si scende sulla via normale dei Torri di Sella fino alla base della parete.

In occasione della ripetizione di Toni Zanetti lo schizzo con le sue note.