Arrampicate sportive ed alpinistiche ad Arco nella Valle del Sarca
 
[Via della punizione]

Via della punizione


Difficoltà: VI-VII

Dislivello: 900 m


Assicurazione:

Tutte le soste sono attrezzate e sono presenti anche chiodi di passaggio, portare comunque una serie di friend. Portare una serie di friend.
Questo itinerario richiede grande abilità alpinistica ed esperienza con rocce friabili. Il centro dell’itinerario è costituito dal grande pilastro a destra dell’enorme tetto. Lo si raggiunge da sinistra attraversando muri e cengie. La parte superiore è caratterizzata da placche e da una buona qualità della roccia.

Accesso:

Da Capanna Trieste seguendo la strada che porta al Rif. Vazzoler (appena prima di una passerella in ferro che permette di passare il torrente, si stacca sulla destra una scorciatoia segnata CAI (verso il rifugio Carestiato), si raggiunge il sentiero dell’Alta via n. 1 e lo si segue. Dopo ca. 45 minuti nel bosco (ometti) il sentiero, si dirama a sinistra verso il grande letto del ruscello. Prima si segue il letto a destra e poi vicino alla parete lo si attraversa a sinistra per entrare nella gola. La si segue per ca. 70 m (III - IV) fino all'attacco in una rampa a sinistra (chiodo). Neve ad inizio estate. Questo itinerario richiede grande abilità alpinistica ed esperienza con rocce friabili. Il centro dell’itinerario è costituito dal grande pilastro a destra dell’enorme tetto. Lo si raggiunge da sinistra attraversando muri e cengie. La parte superiore è caratterizzata da placche e da una buona qualità della roccia.

Discesa:

Dall'uscita della via si sale sulla cresta e la si segue fino alla vetta. Si scende sul versante orientale raggiungendo con una corda dopia di 50 m il ghiaione sul Van delle Nevere. Percorrendo in discesa verso nord l'evidente sentiero (un tratto attrezzato) si raggiunge il sentiero dell'alta via n° 1 quindi Capanna Trieste.