Arrampicate sportive ed alpinistiche ad Arco nella Valle del Sarca
Dos Casina Pezol e Ir Parete di Padaro Monte Colodri Rupe Secca Parete San Paolo Lastoni di Dro Coste Dell'Anglone Monte Brento Pian dela Paia Parete del Limarò Due Laghi
Via Pance di Pezol Via Trincea Via dell'Incontro Via dell’Incontro parte superiore Via del Gufetto Variante Gufetto superiore Via del Gufetto superiore Via L’inquisitore Via Roccia preziosa
 

Via dell'Incontro


Questa via corta e alpinistica sale da sinistra verso destra sul punto più alto della parete. Supera lame, fessure da proteggere, diedri, placche e rampe. È una via per l’inverno.

Il primo tentativo in questa parete è stato di Walter Maino di Arco nell’anno 1985, a causa dei tanti licheni la parete è sembrata poco interessante. L’austriaco Florian Kluckner e la tedesca Sandra Schieder hanno visto questa linea classica e l’hanno resa scalabile con un’opera di pulizia, poi è stata fatta la prima salita dell’intera via assieme con Walter Maino. Era quindi un incontro internazionale, ma anche un incontro dello stile classico con quello moderno.

[Via dell'incontro]

Difficoltà: V+, VI, passo VI+


Soste con anelli, chiodi, clessidre e spit. Per il miglioramento dell’assicurazione è consigliabile portare una serie di friend, perché i chiodi sono distanti. Dopo giorni di pioggia evitare la via.

Attacco


Dal paese di Bolognano (frazione di Arco) prendere la strada provinciale 48 che porta al Monte Velo (segnaletica marrone) ed al km. 4,150 si giunge ad un tornante a destra con sbarra bianco/nera (vecchio cartello Eremo di San Giacomo e cartello GardaTrek anello medium, zona Ir) poche possibilità di parcheggio (non ostruire il passaggio della sbarra). Si prende la forestale oltre la sbarra e dopo circa 200 mt la si abbandona per prendere sulla sinistra un sentiero segnato con bolli rossi (GardaTrek, anello medium) prima di una strettoia rocciosa (bollo rosso sbiadito) c'è una traccia a sinistra che scende verso Bolognano, dopo pochi metri la si abbandona seguendone un'altra verso dx (ometto) scendendo attraverso il bosco e seguendo i vari ometti si giunge sotto la parete dell'attacco. (ca. 15 minuti).

Discesa


Dall'uscita della via salendo pochi metri si arriva al sentiero GardaTrek, su questo a destra si scende per ritornare alla traccia che porta all'attacco ed in 10 minuti al parcheggio.

[Foto] [Foto] [Foto]